Versioni alternative: dimensione testo
ICS Pasquale Sottocorno
ICS Pasquale Sottocorno
lunedì 14 maggio, 2018
Scuola secondaria: per gli studenti e le famiglie
Cronaca delle gare di atletica

Gare di atletica

Mercoledì 9 maggio gli alunni della secondaria della Sottocorno scelti dai docenti di motoria Salimbeni e Viola, si preparano a partire per l’arena civica dove si svolgeranno la gare di atletica. Il viaggio di andata è tutto un parlare con serenità di come andrà a finire quest’anno e quali saranno le scuole più forti con cui confrontarsi. L’agitazione inizia a farsi sentire non appena si arriva in arena: sono presenti moltissime scuole ed i ragazzi partecipanti si stanno già allenando.

Quindi, si comincia….. Staffette di terza media: prima la maschile, poi la femminile, seconda media e poi le classi prime. I nostri sono eccezionali, ce la mettono tutta e 7 staffette si qualificano per la finale di venerdì. Delusione per chi non è riuscito a qualificarsi, ma i prof intervengono a consolare dicendo che ci saranno altre occasioni e che è stato comunque significativo provare a misurarsi con una gara di questo tipo. Certo, i ragazzi delle prime sono proprio scoraggiati all’inizio ma poi, passato il momento, tornano sereni e sorridenti.

 Venerdì 11 maggio: le finali.

I ragazzi sono entusiasti, qualcuno è ancora un po’ dolorante dalle fatiche di mercoledì, ma non importa.. sì dà tutto!

Le staffette femminili di terza media e di seconda arrivano prime .... dopo la medaglia arriva la coppa!Per tutti la soddisfazione di aver contribuito ad un giorno importante, per lo sport e per la nostra scuola!

I ringraziamenti vanno a tutti: in primis ai due docenti di motoria che hanno organizzato, allenato e scelto gli alunni mettendo a disposizione anche il tempo oltre l’orario scolastico, ai prof accompagnatori che hanno sostenuto i partecipanti con trasporto ed emozione, e poi a loro..i nostri ragazzi! Grazie a tutti quelli che hanno partecipato, a chi ha vinto e a chi è rimasto deluso, a chi “ma io volevo fare i 200 e mi hanno messo sui 400!!!”, a chi ha fatto da supporter accompagnando i propri compagni, alle riserve, a chi ha dovuto cedere il posto perché il dolore impediva di correre e a chi ha corso con i dolori … Grazie a tutti per il tifo, dagli spalti per  vedere i momenti salienti della corsa  e fare video agli amici, e dai cancelli, per gridare a squarciagola il nome dei compagni sperando di portare energia e vigore a chi era in pista … Siete stati un bell’esempio di unione.

Bravi … bravi tutti!!!